Vai al contenuto
Home » Femminicidio di stampo mafioso

Femminicidio di stampo mafioso

Maria Chindamo: cosa racconta quel cancello

Lunedì 6 maggio a Limbadi si rinnoverà il “pellegrinaggio” religioso e laico davanti al cancello dell’azienda agricola dove nel 2016 fu sequestrata ed uccisa Maria Chindamo, mamma, imprenditrice, donna libera che ha pagato con la vita la ribellione ad un contesto ambientale e mafioso che da sempre considera l’indipendenza della donna una minaccia al potere patriarcale e delinquenziale che la ‘ndrangheta  rappresenta

NEM - Nessuno Escluso Mai
Testata Web No Profit - Reg. Trib. Reggio Cal n.2/2022
Tel. 0965 894706 Via Paolo Pellicano, 21h - 89128 Reggio Calabria (RC)
Direttore Responsabile Giuliano Quattrone - Web Master e Designer Danilo Avila